Ho tenuto recentemente nel laboratorio a Milano il corso di patine e ossidazioni. Tengo questo corso da alcuni anni con sempre maggiore soddisfazione sia mia che delle allieve.

Perchè tengo un corso di patine e ossidazioni? Lo faccio perchè il gusto sta cambiando, così come sta cambiando la decorazione del mobile e delle pareti.

Da molti anni ormai lo stile shabby ha dato il via al cambiamento e le superfici nelle nostre case non sono più lucide e scure ma le preferiamo opache, chiare e materiche. Materiche significa che vogliamo vedere sulle superfici lo spessore della materia con cui è costruita o decorata.

Il corso di patine e ossidazioni consente agli allievi di imparare a decorare le superfici non solo con il colore, come succede nel corso shabby, ma anche di lavorare con con gli spessori della materia.

Usiamo gesso, stucco, cemento e metallo ossidato per ottenere finiture che trasmettono emozioni e ricordano i vecchi muri delle case e degli ambienti industriali.

Ecco il commento di Raquel: “Sono tornata a casa veramente entusiasta perché in quelle poche ore mi avete aperto la porta ad un mondo affascinante che offre ai miei lavori davvero tante, tante possibilità. Ho voglia di sperimentare, sono molto curiosa di vedere cosa riesce a darmi questa tecnica così “viva” e imprevedibile. Si torna a casa con tanta voglia di fare.”

Ed ecco per te alcune foto che possono servirti da ispirazione:

Un mobile decorato con una patina materica

Un bel mobile a cassetti con una finitura patinata che unisce il gusto per i colori tenui alla matericità (foto credits Larsbergers Antik)

foto tratta dall'account di cemento line.

Il piano e il lavello di questa cucina sono in cemento mentre il muro ha una finitura ossidata (foto credits Cemento_line)

foto di patine tratta dall'account di studio oliver gustav

Questo arredo rende bene l’idea di cosa si intende per superfici opache e materiche (foto credits Studio Oliver Gustav)

cemento e patine

Al corso lavoriamo con il cemento e impariamo a stenderlo con effetto materico e a patinarlo.

Ossidazione di ferro e rame.

Lavoriamo anche con le pitture metalliche e le ossidiamo. I colori di metalli ossidati sono meravigliosi.

Corso di patine e ossidazioni.

Non solo ossidazioni ma anche spessori, scopriamo quali sono i materiali che ci permettono di ottenerli.

Esempio di muro scrostato al corso di patine e ossidazioni.

Il passaggio successivo è mescolare le tecniche unendo la preparazione delle superfici di cemento con le ossidazioni e la decorazione.

Finte tappezzerie su vecchio muro.

L’idea è di rendere l’effetto di vecchi muri scrostati con i segni del tempo e del loro vissuto.

Finte tappezzerie su murso scrostato.

Vecchi muri scrostrati, vecchie tappezzerie dipinte, colori tenui e sovapposizioni per ottendere un effetto molto evocativo.

Corso di patine e ossidazioni

Alla fine del corso conosci tutti i materiali che io uso per decorare mobili e pareti e puoi subito inziare a lavorare senza paura di sbagliare.

Ecco il commento di Damiana: “Come ogni volta un corso con il maestro Carlo è un’esperienza così positiva che ti lascia la voglia e la curiosità di volerne subito seguire un altro! Ai suoi corsi vai per imparare una specifica tecnica e torni a casa con un bagaglio di “trucchi” e suggerimenti che ti saranno utili da applicare anche in altri mille progetti da realizzare. Consigli utili e pratici che solo in una vera “bottega” gestita con passione puoi apprendere.”

Se ami il decoro di pareti e mobili e ti interessa approfondire l’argomento della creazione di superfici materiche utilizzando prodotti moderni e facili da usare iscriviti al corso dal vivo  di patine, ossidazioni e superfici materiche.

Il prossimo corso si terrà in laboratorio a Milano sabato 19 settembre e ci sono solo due posti disponibili

Per hobby, per creare piccole rendite o un vero profitto. Sempre con passione!

A presto

Il maestro Carlo