La moda di oggi? Essere fuori moda, o meglio, sfuggire all’omologazione recuperando lo stile del passato, perché vintage fa tendenza, sia nell’arredamento che nel vestiario.

Per accorgertene ti basterà sfogliare una rivista di arredo casa o dare uno sguardo alle proposte degli stilisti: ovunque a imporsi sono le atmosfere retrò, fra mobili che sembrano usciti da una serie tv d’epoca e abiti, borse, accessori prelevati dall’armadio della mamma o della nonna.

Ma attenzione, perché si fa presto a dire vintage e dietro l’angolo c’è il rischio di portarsi a casa delle cianfrusaglie (magari pagate anche a caro prezzo…). Che cosa significa, allora, vintage? Il termine deriva dal francese vendenge (vendemmia) ed è usato per indicare i vini d’annata, mentre nell’arredamento indica – per estensione – i mobili dell’ultimo ventennio.

vintage01-donnacreativa.net

Design e colori particolari rendono i mobili vintage distintivi dello spirito di un’epoca, dei veri e propri cult che creano la magia di un mondo fuori dal tempo: entrando in una casa vintage avrai l’impressione di tornare alla tua infanzia, alle giornate trascorse nel salotto dei nonni. Il punto di forza di questa moda, infatti, è giocare sull’effetto nostalgia, rievocare i ricordi e il fascino di una casa vissuta.

Quindi spulcia pure fra mercatini e negozi dell’usato, ma ricorda che vintage non è sinonimo di vecchio, né tanto meno di trasandato. Insomma, démodé sì, ma con stile. Attenta anche ai falsi e a non farti spillare cifre esorbitanti per articoli che – etichettati come vintage – non hanno in realtà alcun valore: infatti l’esplosione di questa moda, come accade per tutte le mode, ha portato di riflesso all’arrivo sul mercato di finti arredi d’epoca e al lievitare dei prezzi.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Oltre a ricrearlo in casa, il vintage puoi anche indossarlo, mixandolo con i capi del tuo guardaroba per regalarti un tocco retrò assolutamente unico. Ad esempio, puoi riprendere il look super femminile degli anni ’50, con le gonne a ruota strette in vita, o gli shorts e le camicie a pois annodate tipiche delle pin-up. E che dire del revival di pizzi e merletti della nonna, e dei colletti bon ton che si vedono ormai in ogni vetrina, applicati su camicie e abiti?

Personalità e una storia da raccontare: il sottile confine fra il vintage e un oggetto semplicemente vecchio sta tutto qui…

Un riferimento per la moda vintage A.N.G.E.L.O

L’arredamento vintage lo trovi su 1stdibs

Immagini da Pinterest