Comprimere il superfluo e tagliare le spese per il tempo libero: la crisi è diventata ormai una sorta di mantra che finisce dentro qualsiasi discorso e pare condannarci a vivere una vita grigia, in cui coltivare una passione e concedersi un po’ di svago diventa un lusso che non possiamo più permetterci.

In molti casi, però, prima ancora delle ristrettezze del portafoglio, il vero problema sono le nostre ristrettezze mentali. Pensaci un attimo, chi lo dice che per vivere il tempo libero in maniera gratificante è indispensabile scialacquare buona parte dello stipendio in pomeriggi di shopping compulsivo o in cene al ristorante?

libri-donnacreativa.net

Con una spesa decisamente più ridotta, se non addirittura gratis, puoi leggere un libro e regalarti così qualcosa che va ben oltre la materialità di un mucchio di pagine rilegate: è una sorta di magia per cui compri della carta e ti porti a casa un sogno, un viaggio, un incontro immaginario, un’emozione. Scoprirai che i libri contengono in sé paradossi positivi, perché mentre arricchiscono fanno risparmiare, perché sono “inutili” (nel senso che non si tratta di beni di prima necessità) ma allo stesso tempo fondamentali.

Quanto ti costa questo svago? Quasi nulla, se consideri che il prezzo di un tascabile è inferiore ai dieci euro, oltre al fatto che alcune case editrici hanno lanciato collane economiche o ristampe di grandi classici a meno di un euro (è il caso della collana Live di Newton Compton, con testi a 99 centesimi). Pochi spiccioli ti basteranno anche per acquistare un libro dai mercatini dell’usato, dove investendo il costo di una cena fuori puoi costruirti una piccola libreria domestica sempre a tua disposizione.

leggere-donnacreativa.net

Se invece non hai in casa spazio sufficiente per accumulare volumi, scegli l’opzione dei libri in prestito ed esplora le biblioteche della tua città, dove puoi scegliere fra migliaia di testi fruibili gratis da chiunque. Ancora, i libri si possono scambiare fra amici e vicini di casa, addirittura fra sconosciuti: se ti piace l’idea di far uscire i volumi dagli scaffali, organizza o prendi parte a un bookcrossing, un’iniziativa che consiste nel disseminare in luoghi pubblici libri che tutti possono portare a casa e leggere gratuitamente, con l’impegno di rimetterli in circolo a fine lettura.

Ti preoccupa l’aspetto ecologico e il pensiero che stampare un libro significhi favorire il disboscamento? Niente di più infondato, perché la carta arriva principalmente da foreste del Nord Europa gestite secondo criteri di sostenibilità, e misure di salvaguardia ambientale vengono prese ormai da tutte le tipografie e dai vari soggetti che operano nella filiera di produzione. Inoltre, se tieni conto del fatto che per leggere un libro non c’è bisogno di consumare energia elettrica come per guardare un programma in tv o tenere acceso il pc, ti accorgerai che la lettura è lo svago in assoluto più green.

leggere01-donnacreativa.net

Altri vantaggi? Quando leggi un libro sei tu a decidere a che velocità e con quali tempi “guardare” lo spettacolo: puoi tornare indietro, fermarti a riflettere, saltare delle pagine, fare una pausa quando ti va. Soprattutto, una buona lettura allarga i tuoi orizzonti e ti permette di rompere con la banalità che spesso permea il quotidiano.

Avventura, fantascienza, rosa, classici, gialli, saggi, favole o sorprendenti libri pop up da sfogliare e leggere insieme ai tuoi figli: quel che conta è smettere di ammazzare il tempo e metterlo a frutto scoprendo una storia 🙂

Immagini da Pinterest