Conosci i detersivi fai da te? Se non usi lo sgrassatore di ultima generazione non sei una brava massaia, se non impugni lo spruzzino della tale marca il grasso ostinato dei fornelli avrà la meglio su di te: assillanti come il grillo parlante ma certo meno saggi di lui, i produttori delle grandi marche ti inseguono fra le pause del tuo programma preferito o mentre sfogli un giornale dal parrucchiere. La pubblicità è ovunque e pur se pensi di non esserne condizionata, al momento di far la spesa il dubbio ti verrà: e se la mia casa non fosse abbastanza pulita senza un detergente specifico per pavimenti, bagni, fornelli e chi più ne ha più ne metta?

Beh, considera innanzitutto che la casa dev’essere pulita, certo, ma non sterile: insomma, nell’ostinata caccia ai batteri stai attenta a non intossicarti con i veleni, e ricorda che i detergenti industriali non attaccano solo lo sporco ma anche te stessa, con un mix di sostanze chimiche che possono provocare allergie, irritazioni, ipersensibilità e altri fastidi che forse non hai mai pensato di imputare loro.

Detersivi per piatti 8281

L’alternativa esiste ed è quella di far le pulizie con prodotti naturali, una scelta green, sostenibile per l’ambiente, per la salute e per le tue tasche. I vantaggi più visibili e immediati? Lo scaffale dei detergenti si svuota, quindi più spazio in casa; meno spazzatura, senza flaconi e bottiglie da smaltire; grande risparmio sulla spesa.

Ok, ma ora con cosa faccio le pulizie, ti chiederai? Servono pochi ingredienti, alcuni certamente li avrai già in cucina, come limone, aceto bianco e bicarbonato di sodio. Aggiungi poi sapone di Marsiglia, oli essenziali in varie profumazioni (le boccette sono un po’ costose, ma dureranno a lungo perché ne bastano poche gocce), soda, borace e il gioco è fatto: hai tutto quel che ti serve per pulire ogni ambiente della tua casa, fare il bucato e lavare le stoviglie.

Molti di questi ingredienti sono efficaci già da soli (è il caso del limone per pulire pentole e piatti), ma puoi anche combinarli per realizzare in pochi minuti detergenti naturali fatti in casa. Ecco qualche ricetta:

– per lavare i pavimenti. Unisci a un litro d’acqua calda la stessa quantità di aceto bianco, e se non ti piace l’odore di quest’ingrediente puoi aggiungere 20 gocce di olio essenziale di pino: avrai una profumazione freschissima;

– per fare il bucato, anche in lavatrice. Mischia un bicchiere di soda, uno di bicarbonato, 2 tazze d’acqua calda, un quarto di bicchiere di sapone di Marsiglia liquido e 8 gocce di olio essenziale di tea tree. Il composto ottenuto va bene per qualsiasi tessuto ed è efficace già a piccole dosi: ne basta mezzo bicchiere per ogni lavaggio;

– per detergere wc, bagno e altre superfici a rischio batteri. In due tazze d’acqua mescola un quarto di tazza di sapone di Marsiglia liquido e un cucchiaio abbondante di olio essenziale di tea tree;

– per togliere lo sporco ostinato dai fornelli. Mescolando in parti uguali borace e bicarbonato di sodio ottieni una polvere abrasiva potentissima, che dovrai lasciar agire un’ora prima di risciacquare;

– per pulire i vetri. Bastano 8 bicchieri d’acqua calda, un bicchiere d’aceto bianco, 8 gocce di olio essenziale di menta piperita e – al posto di costosi panni – vecchi giornali, così riutilizzi anche la carta che non serve.

Leggi la ricetta  per il detersivo eco per i piatti che vedi nella foto su Cardamomo & Co

Se vuoi approfondire l’argomento e scoprire tante altre idee per una vita più naturale e senza sprechi, ti consiglio la lettura del libro “Vivi semplice, vivi meglio” di Philippe Lahille, da cui sono prese le ricette qui presentate.