Corso di tecnica shabby: ogni allieva viene con aspettative diverse. Alcune vogliono semplicemente “metterci il naso” per vedere se le piace shabbare, alcune hanno un’idea più precisa e vogliono finalizzare il corso ad un progetto che hanno in testa: un mobile che vogliono inserire in casa, una cucina che deve cambiare colore, un mercatino da fare con le amiche o vedere se si possono creare piccole entrate extra con un hobby divertente e creativo. Qualche allieva viene in laboratorio da me per cercare “un corso vero e non la solita fuffa che gira” (Cit.) e vuole rivolgersi ad un vero professionista che lavora sul mercato da decenni per avere una solida preparazione sia sulla tecnica che sui prodotti  da usare .

Domenica scorsa nel laboratorio di Arte del restauro a Milano abbiamo tenuto un nuovo corso di tecnica shabby e  ti scrivo qui i due primi commenti che ho ricevuto. Come vedi l’accento viene posto su aspettative diverse, lo “stare bene” o “dubbi e errori da risolvere”. Aspettative che in entrambe i casi sono state soddisfatte:

” Carissimi…, sono Emilia, una delle vostre corsiste di ieri. Volevo ancora ringraziare per l’ospitalità e le vostre premure. Sono stata davvero bene. A presto.  Emi.”

“Carissimo Maestro, mi ritengo, con le mie amiche, molto soddisfatta della partecipazione al corso. Avevo dubbi ed errori da risolvere. Ieri sera quei dubbi erano svaniti e quegli errori non li farò piu’. Grazie per la gentilezza e competenza….   Saluti Luisa

Ma vediamo insieme le foto del corso, il prima, durante e dopo…

1-corso-tecnica-shabby-artedelrestauro.it-donnacreativa.net

Lella ha portato il classico comodino del 900…

6-corso-tecnica-shabby-artedelrestauro.it-donnacreativa.netDopo aver preparato il fondo con un primer, via con l’azzurro…un classico!

6a-corso-tecnica-shabby-artedelrestauro.it-donnacreativa.net

Ecco il risultato, lavorando sugli strati di colore e il legno.

2-corso-tecnica-shabby-artedelrestauro.it-donnacreativa.netEmilia ha deciso di trasformare un mobile semplicissimo e mal verniciato negli anni 70….

10-corso-tecnica-shabby-artedelrestauro.it-donnacreativa.net….lavorando con colori classici: bianchi e azzurri…

11-corso-tecnica-shabby-artedelrestauro.it-donnacreativa.net…ma creando delle texture col pennello evidenziate poi dalla shabbatura. Molto fine!

3-corso-tecnica-shabby-artedelrestauro.it-donnacreativa.netLuisa ha scelto un tavolino chippendale, gli intagli di questi mobili ben si prestano allo shabby…

13-corso-tecnica-shabby-artedelrestauro.it-donnacreativa.net - Copia…ecco le sue tinte neutre finite a cera bituminosa.

8-corso-tecnica-shabby-artedelrestauro.it-donnacreativa.netLaura sta passando la paraffina sul suo comodino del 900 molto lineare…

16-corso-tecnica-shabby-artedelrestauro.it-donnacreativa.net….ecco la trasformazione! Tinte shabby…

17-corso-tecnica-shabby-artedelrestauro.it-donnacreativa.net…shabbatura leggera e leggera anche la finitura a cera. Mi piace!

4-corso-tecnica-shabby-artedelrestauro.it-donnacreativa.netFrancesca vola alto sia nella scelta degli oggetti: cornice lavorata e mensolina intagliata. Che dei colori….

9-corso-tecnica-shabby-artedelrestauro.it-donnacreativa.net….senza rinunciare al rosa….

14-corso-tecnica-shabby-artedelrestauro.it-donnacreativa.net - CopiaEcco una shabbatura più decisa e con molto colore!

15-corso-tecnica-shabby-artedelrestauro.it-donnacreativa.netMarrone, bianco con una punta di ocra e rosa e una shabbatura decisa. Forte!

Come hai visto non sono solo tante le aspettative, sono tanti anche i risultati ottenuti e tutti ci siamo regalati una bella giornata di gioco con creatività, fantasia e tanto divertimento. E tu? Quando ti metti in gioco? I corsi di questa primavera (che tarda ad arrivare) sono scontati, approfittane ora!

Se anche tu vuoi scoprire tutti i segreti dello shabby vieni al corso dal vivo di tecnica shabby di Arte del restauro a Milano in offerta speciale primavera.

Se non puoi partecipare ai corsi dal vivo acquista subito il manuale Shabby facile!

Ti sei già iscritta al videocorso gratuito di tecnica shabby?

Il Maestro Carlo