Corso feltro Milano: ecco cosa occorre per iniziare  a feltrare con la tecnica ad acqua in modo semplice e divertente. I materiali, che avrai a disposizione nel Corso base di feltro, e che ti occorreranno per ottenere buoni risultati fin da subito sono:

  • 1. Lana cardata. Ovviamente, prima di tutto serve la lana cardata, della qualità e dei colori più adatti al tuo progetto. Merino per sciarpe, cappelli e tutti i progetti più soffici e delicati che devono stare a contatto con la pelle. Lane locali (dai nomi caratteristici come berghshaft, gentile, zerasca, moretta, appenninica ecc.) per borse o tappeti, che devono essere più resistenti.

al lavoro

  • 2. Sapone neutro. La lana infeltrisce anche con il detersivo dei piatti, però non avrebbe senso scegliere un materiale così naturale come la lana e poi utilizzare prodotti poco ecologici per lavorarla. Inoltre devi considerare che il sapone starà a lungo a contatto con le tue mani, per cui sarebbe meglio evitare detersivi troppo aggressivi e preferire un sapone neutro ecologico, tipo marsiglia, verificando in etichetta che non contenga profumi nè coloranti.
  • 3. Contenitori per l’acqua. Ti serviranno inoltre i contenitori per l’acqua calda, abbastanza grandi da non dover continuare a riempirli e che ti permettano di versare l’acqua delicatamente dove necessario. Puoi utilizzare una ciotola, in cui sciogliere un po’ di sapone e da cui prendere l’acqua con le mani. Esistono inoltre appositi spruzzini per bagnare “a doccia” i lavori più delicati. Nel corso scoprirai come utilizzare una semplice bottiglia di plastica con qualche modifica per avere il contenitore ottimale a costo zero.

contenitori acqua

  • 4. Pluriball. Il pluriball ti servirà per moltiplici scopi: non solo come telo di plastica per proteggere il tavolo dall’acqua e come base per lavorare (grazie alle sue bollicine piene d’aria non fa scivolare la lana e offre la giusta resistenza per aiutare l’infeltrimento), ma anche per fare le “resistenze”, cioè le sagome per dare la forma ai pezzi tridimensionali come le borse.
  • 5. Tovagliette di bambù. La tovaglietta di bambù è una superfice ottimale per lavorare i pezzi più piccoli, molto comoda nella fase del rullaggio. E’ anche un ottimo aiuto per creare cordoncini resistenti in poco tempo: al corso scoprirai come!

cordoncino