shabby282-corso-dal-vivoAbbiamo percorso insieme tutti i passi per la corretta decorazione shabby di un mobile o di un oggetto. Abbiamo visto cosa decorare e che tipo di pittura scegliere, quale colore stimola la nostra creatività e come “shabbare”.  Ma come finire un mobile shabby merita ulteriori approfondimenti.

Come sai lo stile shabby oltre alla semplicità, ai colori pastello e alla luminosità degli ambienti ha come sua caratteristica peculiare l’aspetto vissuto, quasi trasandato. Ed è proprio questo aspetto trasandato, molto amato oltreoceano dove lo stile Shabby Chic è nato, a preoccupare alcune mie allieve. Rita una appassionata lettrice di questo blog mi scrive: Ciao Carlo, usando la pittura per  i muri, una volta passata anche la seconda mano ed avendo finito il decoro, ho finito? Non serve sigillare il tutto con una qualche vernice trasparente che renda possibile la pulizia futura del mobile senza danneggiare il lavoro fatto?”

La domanda è interessante e mette in luce alcuni aspetti del mobile shabby, la possibilità di pulirlo senza rovinare il decoro e di inserirlo in ambienti come il bagno o la cucina dove l’acqua o l’uso potrebbero rovinare le superfici. Per quanto riguarda la pulizia del mobile possiamo isolare la pittura con uno strato di cera naturale. Una buona cera per mobili non colorata può essere passata sul mobile quando la superficie è perfettamente asciutta e abbiamo finito di “shabbarlo”. A proposito della “shabbatura” ti ricordo che sei tu a decidere quanto vissuto deve essere il tuo mobile togliendo più o meno pittura. E’ questo uno dei momenti dopo la scelta del mobile e del colore in cui oltre alla tua manualità metti in gioco la tua creatività 🙂

Dopo aver finito il mobile passa la cera con un pennello morbido e distribuiscila uniformemente, togli l’eventuale eccesso con un panno di cotone, non usare la lana che potrebbe lasciare sulla superficie fastidiosi peli. Dopo un paio di giorni quando la cera è asciutta passa un panno morbido di cotone e lucida la cera. Otterrai così un lucido morbido donando al mobile un aspetto patinato. La cera isola la pittura e ti consente di pulire e spolverare il mobile senza problemi.

shabby280-corso-dal-vivo

Per quanto riguarda invece l’inserimento del mobile in ambienti come la cucina dove si potrebbe rovinare dovremmo usare pitture più resistenti e ne parliamo in un prossimo articolo 🙂

Se anche tu vuoi scoprire tutti i segreti dello shabby vieni al corso dal vivo di tecnica shabby di Arte del restauro a Milano in offerta speciale primavera.

Se non puoi partecipare ai corsi dal vivo acquista subito il manuale Shabby facile!

Ti sei già iscritta al videocorso gratuito di tecnica shabby?

Il Maestro Carlo

Puoi rileggere tutti i passi del corso sulla pagina dedicata allo shabby.